Recensione

Titolo: Dracula
Autore: Bram Stoker

Genere: Horror, Gotico
Anno di uscita: 1897

L'ambientazione nella Londra di fine secolo, la storia del mito popolare del vampiro, i personaggi studiati nel loro interno, nelle loro paure e sensazioni, fanno di questo romanzo un vero e proprio capolavoro.
Il romanzo contiene lettere, telegrammi e diari che avvicinano, chi legge, ai singoli personaggi  entrando nei loro stati d'animo, nelle loro sensazioni e facendoci vedere con i loro occhi ciò che gli accade attorno.
E' un libro dove dominano paura, ansia, frustazione, terrore e superstizione; dove tutte le donne vengono descritte come bellissime, sia umane che non e dove tutto si svolge proprio per proteggere loro dalle "attenzioni" del conte.
In certi momenti ci si ritrova persino affascinati dalla figura di Dracula, dalla sua personalità, sicurezza e, perchè no, dal suo dolore, tanto da arrivare ad averne rispetto.
I luoghi, gli stati d'animo, i personaggi, tutto è descritto con cura e senza giri di parole.
Una storia al confine della realtà, ambientata in un'epoca ben precisa, con fatti descritti in maniera obiettivache porta quasi a credere che il personaggio del conte Dracula sia veramente esistito.
Un capolavoro di cui consiglio la lettura!!!

Commenta la recensione sul forum

Trama

Il romanzo inizia con il personaggio di Jonathan Harker, un giovane avvocato, che viene mandato in Transilvania per seguire degli affari inerenti l'acquisto di una casa in Inghilterra, con un nobile del luogo, il conte Dracula, lasciando la sua fidanzata Mina ad aspettarlo a Londra.
In poco tempo Jonathan si rende conto che nel castello del conte accadono strane cose fino ad arrivare alla consapevolezza sulla vera natura del conte: è un vampiro.
Il conte, una volta scoperto, rende Jonathan suo prigioniero e si reca personalmente a Londra per arrivare a Mina.
Una volta giunto a Carfax, il conte sceglie come sua prima vittima Lucy, migliore amica di Mina, che, nonostante gli sforzi per salvarla da parte di un famoso scienziato e medico, Van Helsing, muore.
Jonathan nel mentre riesce a fuggire dal castello del conte, torna in Inghilterra e riesce a sposare la sua Mina ma, nel mentre, Van Helsing, convinto che Lucy non è morta, visti i segni sul collo, si reca sulla sua tomba insieme al fidanzato della ragazza e proprio quest'ultimo la trafigge con un paletto.
Il conte, sentendosi minacciato, dopo essere riuscito a mordere anche Mina, decide di tornare in Transilvania dove viene inseguito Jonathan, Van Helsing e i suoi.
Si dovranno scontrare con gli zingari che cercheranno di proteggere il conte ma la vita di Mina è in pericolo e serve riuscire ad eliminare il Conte... ma ci riusciranno?