Recensione

Titolo: Le notti di Salem
Autore: Stephen King

Genere: Horror, Gotico
Anno di uscita: 1975

"Le Notti di Salem" è un romanzo pubblicato da Stephen King nel 1975. Un romanzo che trae ispirazione da "Dracula" di Bram Stoker ma che trasporta il mito dei vampiri in un'epoca più moderna.
Nonostante la storia di base, i vampiri, non sia una novità nel genere, il modo in cui Stephen King la descrive la rende unica.
L'orrore sta tanto nel fascino ipnotico di chi è stato trasformato quanto nel male che è dentro ad ogni persona, umana e non. Una lotta costante del bene contro il male che mostra come l'oscurità vive dentro gli abitanti della cittadina: abusi, stupri, omicidi e corruzione, perpetrati dai vivi, contro strane morti, tombe vuote e trasformazioni causate dai "non morti". Vite semplici, apparentemente tranquille che nascondono segreti violenti
La lettura del libro alterna momenti di digressioni a situazioni di altissima attenzione che incute timore su ciò che succederà.
Personalmente penso sia un bellissimo romanzo che pur parlando di vampiri riesce a catturare l'attenzione con un evolvere di avvenimenti poco prevedibili, e proprio per questo risulta di facile lettura.
Nessuno è più al sicuro e quando scende la notte qualcosa vaga in cerca di sangue.... Vi invito a leggere questo  straordinario libro ma prima.... chiudete le finestre e non invitate nessuno ad entrare...

Trama

Uno scrittore di romanzi Ben Mears decide di tornare nella sua cittadina natale, Jerusalem Lot, per esorcizzare le paure di quando era ragazzino  pensa che scrivendo un libro su Casa Marsten possa riuscire ad affrontare e sconfiggere le paure vissute anni prima dentro quella casa.
Arrivato nella cittadina, Ben scoprirà che le leggende sulla vecchia casa non sono scomparse e che risulta essere stata acquistata da due soci arrivati da poco in città e che hanno anche aperto un negozio di antiquariato nel centro, Barlow e Staker.
Con il loro arrivo iniziano strani avvenimenti: un cane nero scuiato la cui testa viene ritrovata appesa al cancello del cimitero e la scomparsa di due fratelli Raplhie e Danny.
Sono questi gli avvenimenti che portano Ben a conoscere Matt, un professore di letteratura inglese, e a formare un piccolo gruppo di cacciatori di vampiri insieme a Susan, un'affascinante e coraggiosa ragazza di cui Ben si innamora, il medico Jim Cody, il sacerdote privo dal conforto della fede ma, in compenso, molto attaccato all'alcool Padre Callahan e dal giovane Mark Petrie, un ragazzino sopravvissuto ad un vampiro.
Sarà un susseguirsi di attacchi, morti violente e orrori che alla fine vedrà due soli componenti del gruppo scappare dalla cittadina per poi farvi ritorno e ripulirla una volta per tutte.